Unghie fragili: cause e rimedi naturali

Benessere

Unghie fragili: cause e rimedi naturali

By  | 

L’unghia è una lamina di cheratina (sostanza proteica) dura e compatta, situata sulla superficie dorsale delle estremità della mano e del piede. La fragilità delle unghie è un’affezione ungueale.

Come si manifesta?

Le unghie si sfaldano e si spezzano di continuo.

Come nasce? Cosa provoca?

La fragilità delle unghie ha origine distrofica (disturbo dello stato di nutrizione dei tessuti, degli organi e dell’organismo in genere).

Quali sono i rimedi?

  • Applicare localmente succo di limone alternato a un’emulsione di limone e olio extravergine di oliva (vedi modalità di preparazione); il limone rinforza le unghie. L’olio essenziale di limone non è adatto perché non conserva la parte acida del limone.
  • Assumere aglio durante i pasti e applicarne direttamente sulle unghie prima di andare a dormire, per il silicio contenuto e per la vitamina B, che favorisce l’elasticità del tessuto corneo delle unghie.
  • Consumare alimenti ricchi di silicio, come vongole, sogliola, crostacei, legumi.
  • Se le unghie si spezzano, assumere due cucchiai di pinoli al mattino: l’effetto è garantito già dopo una settimana.

Cosa fare? Cosa non fare?

  • Tenere le unghie corte, ungerle la sera prima di andare a letto alternativamente con olio di mandorle dolci (comunemente reperibile), olio di ricino, succo di limone. L’olio di mandorle, ricco di amminoacidi essenziali, lipidi, selenio, zinco e magnesio, esplica un’azione rigenerante ed elasticizzate. L’olio di ricino è altamente rivitalizzante e dona elasticità alla lamina di cui è costituita l’unghia. Il limone è antinfiammatorio, ricco di vitamine e stimola il metabolismo dell’unghia.
  • Non tenere mai le unghie coperte da smalti o da gel (utilizzato per dare spessore) che ne impediscano la respirazione.
  • La tendenza delle unghie dure a spezzarsi è indice di carenze nutrizionali. Adottare un’alimentazione ricca di silicio, di uova e di grassi. Le uova contengono colina, che per essere elastica e utilizzata dall’organismo ha bisogno di essere veicolata da sostanze lipidiche (grassi). Alimentazione utile anche per unghie deboli.
  • Mangiare frittura di paranza; dall’alto valore energetico, apporta calcio e fosforo.
  • I fagioli, contenenti vitamina C e vitamina B, ferro, potassio, silicio e calcio, sono ideali come integrazione di sali minerali ristrutturanti.
  • Consumare fragole, che contengono silicio e magnesio.
  • L’ortica, per la presenza di microelementi, elettroliti e sali minerali, è un alimento rimineralizzante.
  • Consumare miglio, per il contenuto di acido salicilico.

 

Fonte: Manuale pratico di rimedi naturali