Assorbenti lavabili e ecologici

donne

Assorbenti lavabili e ecologici

By  | 

Dopo la coppetta mestruale arrivano sul mercato gli assorbenti lavabili. Una svolta ecologista in termini di cura del corpo e igiene personale, a impatto zero sull’ambiente e anche cruelty free (cioè non testati sugli animali).

Non ce ne rendiamo conto, ma è stato stimato che ogni donna nella sua vita usa all’incirca 10.000 assorbenti usa e getta, immettendo nell’ambiente tonnellate di materiali non riciclabili e non biodegradabili che l’ambiente impiegherà 100 anni per smaltire.

I nuovi assorbenti lavabili hanno come svantaggio principale quello di doverli poi lavare, ma rappresenta una valida soluzione economica e naturale; risparmierai denaro e allo stesso tempo ne guadagnerà l’ambiente perché ridurrai i rifiuti che finiranno in discarica.

Come sono fatti?

Come abbiamo detto rappresentano una novità nel panorama dei prodotti lavabili per l’igiene femminile, anche se gli assorbenti lavabili ci riportano indietro nel tempo. Era infatti il sistema che usavano le nostre nonne, quando la plastica ancora non aveva preso piede.

L’aspetto più innovativo è costituito dall’utilizzo di un materiale totalmente naturale, in quanto:

  • Non contengono Agenti Super Assorbenti (SAP) di origine petrolchimica, i quali rilasciano protossido di azoto, anidride solforosa e biossido di carbonio, sostanze altamente tossiche per l’uomo e per l’ambiente. Queste sostanze causano tumori e malformazioni genetiche.
  • Non contengono collanti, ma vengono fermati allo slip con dei piccoli bottoni o velcri posti nelle ali.
  • Non contengono cloro, sostanza con cui viene sbiancata la parte assorbente, che rilascia diossina, altra sostanza tossica.
  • Non contengono profumi
  • Non avrai spiacevoli sensazioni di eccessivo calore, prurito o fenomeni allergici nelle parti intime, in quanto a contatto con la pelle i materiali naturali utilizzati assicurano un’ottima traspirabilità

Gli assorbenti lavabili possono essere di due tipi:

All In One:  sono costituiti da un unico pezzo e dotati di una parte assorbente e di una impermeabile. La parte assorbente è inserita all’interno. Quest’ultima non viene a contatto con la pelle, può essere di cotone, di spugna, di  flanella di canapa. La parte esterna  può essere micropile,  cotone, o altri materiali. Qui ne trovate alcuni esempi.

Due pezzi: sono composti da un corpo con le ali e da una striscia assorbente che viene inserita in una sorta di federa, o assicurata da due fettucce. La striscia assorbente è quella da cambiare con più frequenza per i lavaggi. Questi assorbenti sono in materiali completamente naturali e spesso non sono dotati di una parte impermeabile perchè il tessuto utilizzato è in grado di assicurare una ottima assorbenza.

Puoi utilizzare anche materiali e tessuti di recupero che hai già in casa e sperimentare forme e abbinamenti per trovare quelli che meglio si adattano a te.