l'uso del chiaroscuro nel trucco

Make-up

L’uso del chiaroscuro nel trucco

By  | 

Una delle basi delle tecniche di trucco è l’utilizzo del chiaroscuro. Il “chiaro” crea una sensazione di prominenza e “allarga” le superfici, lo “scuro” rende gli oggetti più piccoli.

Ecco un semplice esempio: osserviamo la figura…

chiaroscuro

Il cerchio bianco vi appare più grande di quello nero?

In realtà, i cerchi sono identici, ma facilmente sarete stati tratti in errore da “un’illusione ottica”.

Utilizzando questa tecnica nel trucco è così possibile allontanare, distanziare, abbassare, alzare, intervenendo con efficacia su numerosi inestetismi. Schiarendo si dona luce, si riesce ad appiattire qualche sporgenza, si può distanziare, mentre utilizzando il tono scuro si dà profondità, si possono smussare o assottigliare delle sporgenze. Con la fusione dei due toni si possono modificare, plasmare o alterare i volumi.

Per ombreggiare si possono usare prodotti cremosi o prodotti in polvere: i primi andranno ben dosati per evitare macchie, i secondi, che sono più facili da stendere, verranno utilizzati dopo uno strato di cipria trasparente. In tutti e due i casi il prodotto deve essere opaco.

Per ombreggiare si usano i toni del marrone, marrone – grigio o marrone – mielato. Per illuminare (“contrombreggiatura”) alcune zone si usano i toni dal bianco all’avorio caldo. Anche in questo caso i prodotti dovranno essere opachi.

Alcuni esempi di chiaroscuro nel trucco

Uso dei toni chiari
Il tono chiaro mette in evidenza la parte schiarita. Un mento schiarito apparirà più prominente, mentre scurire le parti laterali del viso contribuirà a renderlo più sottile. Il colore chiaro al centro della fronte donerà al viso un’espressione più aperta, sullo zigomo lo renderà più sporgente e sul dorso del naso contribuirà ad assottigliarlo.

chiaroscuro trucco

Uso dei toni scuri

I toni scuri incupiscono perché assorbono luce, sono utilizzati quando occorre incavare un po’ le guance o lateralmente al naso per snellirlo. Il colore scuro, inoltre può essere usato per marcare le sopracciglia o per bordare gli occhi: lo sguardo sarà più intenso.

chiaroscuro occhi

Conclusioni

Le possibilità di giocare con il chiaro-scuro sono illimitate e, a livello ottico, possono dare dei risultati interessanti. La tecnica è la stessa di quella usata in pittura per ottenere effetti di volume.
Come per tutte le tecniche di trucco, anche in questo caso bisogna tener conto dell’armonia generale del viso, lavorando sulle prominenze o rientranze esistenti accentuandole o modificandole per ottenere un effetto complessivo più piacevole.

Fonte: www.stellenascenti.it